nord america

Come Tartaruga ingannò Coyote

Un giorno, Tartaruga trovò delle foglie molto succulente e, per mangiarle, si allontanò sempre più dalla riva del ruscello.

A un certo punto, si trovò troppo lontano dal fiume. Era mezzogiorno, il sole era alto in cielo e c’era un caldo terribile. Tartaruga si ritrovò stremato, incapace di tornare all’acqua, certo che sarebbe morto arrostito sotto quel sole cocente.

In quel momento, Coyote si trovò a passare di lì.

“Che fortuna averti trovato” disse. “Ora ti metterò su un fuoco, ti cucinerò per bene e ti mangerò.”

“Sei davvero uno sciocco” rispose Tartaruga. “Se non sai che il guscio di noi tartarughe è fatto per resistere al fuoco e che non riuscirai in nessun modo a cuocermi.”

“Allora” disse Coyote “Ti porterò in cima a uno strapiombo, poi ti butterò giù. In questo modo, il tuo guscio si spezzerà in mille pezzi, io recupererò la carne che c’è dentro e la mangerò.”

“Devi essere davvero molto ignorante” lo rimbeccò Tartaruga. “Per pensare che una cosa del genere possa funzionare. Non lo sai che il nostro guscio è fatto per resistere a cadute da qualsiasi altezza?”

“Allora” disse ancora Coyote. “Ti getterò nel fiume. Così l’acqua scioglierà il tuo guscio, e io poi potrò mangiarti.”
“Oh, ti prego, non farlo!” piagnucolò Tartaruga. “Ti prego, abbi pietà! Se mi metti nell’acqua, davvero il mio guscio si scioglierà, e rimarrò indifeso!”

Coyote, soddisfatto di aver scoperto il segreto di Tartaruga, lo prese in bocca, corse al fiume e lo gettò in acqua.

Tartaruga allora si mise a sghignazzare, mentre nuotava lontano dalla riva.

“Grazie mille Coyote! Senza di te, sarei rimasto a morire sotto il sole, ma tu mi hai salvato la vita.”

Articolo creato 47

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto