cielo

Una notte in Paradiso

C’erano una volta due amici che avevano fatto una promessa: quando uno dei due si sarebbe sposato, l’altro gli avrebbe fatto da testimone di nozze.

La sfortuna volle che uno dei due si ammalasse e morisse. Quando l’altro si sposò, andò prima alla sua tomba per avvisarlo.

L’amico si rialzò allora dalla tomba e gli promise che sarebbe venuto al suo matrimonio per fargli da testimone.

Così fu. La cerimonia andò nel migliore dei modi. L’uomo non vedeva l’ora di trovarsi solo con la sposa, ma allo stesso tempo c’erano tante domande che avrebbe voluto fare all’amico. Così, quando questo gli chiese di riaccompagnarlo al cimitero, lui accettò, pensando che sarebbe stato via non più di un’ora.

Prima di salutarlo per sempre, volle però chiedergli cosa ci fosse oltre la morte. L’amico lo invitò a seguirlo per vedere con i suoi occhi.

Per un’intera notte, l’uomo girò per il Paradiso e vide ogni tipo di meraviglie. Quando l’indomani si risvegliò nel cimitero, notò però subito che c’era qualcosa di strano.

Corse al villaggio, ma tutto sembrava diverso dalla sera prima. Si recò alla chiesa, dove al posto del parroco che conosceva c’era un uomo sconosciuto. Gli disse di essersi sposato il giorno prima, ma il parroco rispose che non c’era stato nessun matrimonio negli ultimi giorni.

Quando ebbe raccontato tutta la sua storia, il parroco impallidì: gli disse che quella era una storia che aveva sentito narrare da sua nonna, di uno sposo che era misteriosamente scomparso trecento anni prima.

L’uomo capì allora che quella che per lui era stata una notte sulla terra era equivalsa a tre secoli. Tanto fu lo choc, che ne morì sul colpo.

Articolo creato 91

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto