giappone

L’uomo stregato dalle volpi

Una sera, durante una festa nel villaggio di Iwahara, nella provincia di Shinshiu, si parlava delle volpi che popolavano la vicina brughiera di Maki e di come queste stregassero spesso i viandanti. Un uomo, Tokutaro, disse che erano tutte sciocchezze, che non c’era ragione di aver paura delle volpi e lui l’avrebbe dimostrato attraversando da solo la brughiera quella stessa notte.

Così, Tokutaro si mise in cammino. Presto, incontrò una ragazza che conosceva, figlia del capovillaggio di Horikané ma sposata con un uomo di un altro villaggio. La giovane disse di star andando a visitare i suoi genitori e chiese a Tokutaro di accompagnarla. Tokutaro pensò che la cosa fosse molto strana e si convinse che la ragazza fosse in realtà una volpe sotto false sembianze.

Quando furono a casa dei genitori della ragazza, Tokutaro prese da parte i due e spiegò loro i suoi sospetti.

La madre della ragazza si rifiutava di credergli; Tokutaro allora pensò di costringere la volpe a rivelarsi picchiando la ragazza e spingendola contro il focolare. Tanto la picchiò che la ragazza, invece che trasformarsi in volpe, morì. Tokutaro provò orrore per ciò che aveva fatto e non protestò quando il padrone di casa lo fece legare, deciso a farlo condannare a morte la mattina dopo.

Intanto, arrivò in visita alla casa un vecchio sacerdote, che chiese cosa stesse succedendo. Tokutaro gli raccontò la sua storia e lo implorò di accettarlo come suo discepolo, salvandolo dalla morte.

Il sacerdote parlò allora con i genitori della ragazza e li convinse che uccidere Tokutaro non avrebbe fatto tornare in vita loro figlia. Come suo discepolo, il giovane avrebbe invece espiato i suoi peccati attraverso una vita di preghiera.

Tokutaro fu slegato. Il sacerdote lo rasò a zero, per introdurlo alla vita del tempio.

Allora, si sentì una forte risata. Tokutaro si ritrovò solo in mezzo alla brughiera, con il sole che cominciava a salire in cielo.

In principio, pensò fosse stato tutto un brutto sogno. Poi, passandosi una mano sulla testa, si accorse di essere stato rasato per davvero.

Le volpi erano riuscite a beffarlo.

Articolo creato 91

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto