giappone

Storie di arti marziali: l’immagine di Asari

Yamaoka Tesshu aveva ventisette anni e una grande reputazione come esperto di sciabola, quando decise di sfidare il maestro Asari Matashichiro.

Lo scontro fu breve e Asari vinse subito. Turbato dalla facilità con cui si era fatto disarmare, Yamaoka si ritirò ad allenarsi e meditare.

Dopo dieci anni di studi intensi, sfidò di nuovo Asari. Di nuovo, fu sconfitto facilmente.

Per sette anni, continuò ad avere fissa nella sua mente l’immagine del maestro che lo guardava beffardo, umiliandolo per la sua mediocrità. Continuò sempre ad allenarsi e meditare, desiderando più di ogni altra cosa raggiungere il livello di Asari.

Infine, accadde che, dopo un’intensa esperienza spirituale, Yamaoka si accorgesse che l’immagine di Asari aveva smesso di tormentare i suoi pensieri. Capì allora che era pronto per sfidarlo una terza volta.

Dapprima, Asari fece combattere un alunno al suo posto. Questi, però, si dichiarò presto sconfitto dalla maestria di Yamaoka.

Allora, Asari si pose davanti al suo avversario. Per lunghi istanti, i due rimasero immobili, uno di fronte all’altro, a fissarsi negli occhi. Poi Asari abbassò la spada e disse di riconoscere Yamaoka come suo pari.

“Ci siete, finalmente siete sulla Via” furono le sue parole.

Articolo creato 91

Articoli correlati

Inizia a scrivere il termine ricerca qua sopra e premi invio per iniziare la ricerca. Premi ESC per annullare.

Torna in alto